giovedì 12 novembre 2009

Federica: illuminante!

Di questo devo proprio scrivere a caldo.
Questa sera, nonostante l'influenza, ho alzato il mio bel sederone dal divano e mi sono diretta nella mia bella Milano per la presentazione di un libro alla Feltrinelli.
Il libro e' "S.O.S. Amore" e l'autrice e' ovviamente Federica Bosco.
Ora il connubio Milano e Feltrinelli prometteva davvero bene: amo Milano e la Feltrinelli e' da sempre la mia libreria preferita nonché rifugio segreto per i momenti di sconforto.
Quindi niente poteva essere più naturale dell'andare ad una presentazione di un libro (mai fatto prima in vita mia, ma faceva figo) di un'autrice che per di più mi piace...
Mentre guidavo pero', pensavo a come sarebbe stato incontrare Federica. Avevo un po' la paura di incontrare una persona che in qualche modo deludesse l'immagine che avevo di lei.
Un po' intuivo come poteva essere perché frequento spessissimo il suo blog, ma soprattutto dall'affetto che le ragazze di Boscolandia hanno per lei.
Ma resta il fatto che il timore c'era ed era innegabile.
L'altro timore era quello che entrando in Feltrinelli con una copia del libro comprata il giorno di uscita dello stesso (c'ho le prove fotografiche) alla Mondadori, si mettesse a suonare tutto e mi accusassero di furto.
Non prendetemi per pazza, ma non sono nuova a questa cosa e mi e' già capitato di essere additata in un centro commerciale come ladra di CD che avevo comprato il giorno prima e che mi ero dimenticata nella borsa.
Siccome non immaginavo che una volta pagati potessero far suonare comunque l'antifurto, appena raggiunte le casse sono riuscita a far attivare le sirene e incazzare le guardie...
Lo so, lo so, sto divagando... ma vorrei vedere voi...
Comunque, appena arrivati in libreria, ho visto Federica e ho pensato "mazza quanto e' alta!!!" (Che un pensiero profondo eh?).
Poi ho aspettato che la presentazione vera e propria cominciasse chiaccherando con alcune delle ragazze delle quali leggo spesso nel Blog.
Che dire della presentazione se non che e' stata fantastica, divertente, ironica ma soprattutto illuminante?!?!?
No, non sto esagerando. Perché la mia impressione di questa sera e' stata che indubbiamente Federica e' una brava autrice, ma soprattutto una persona speciale, che arriva dritto al cuore delle persone e all'anima delle cose. Una persona che incoraggia gli altri ad amare e a rispettare in primo luogo se stessi perché' il resto arriva da se. E non lo fa dando consigli dall'alto del suo pulpito, ma mettendosi in gioco e raccontando in primis le sue esperienze talvolta disastrose, altre divertenti altre ancora piene di sofferenza.
Quindi e' una donna che ha provato sulla sua pelle ciò di cui parla e che passa a noi tutte il messaggio che imparare a volersi bene e a trovare la nostra strada si può ed e' doveroso.
Inoltre in un mondo pieno di "Lei non sa chi sono io" e' quasi sorprendente vedere una persona genuina che ride e scherza e abbraccia le sue lettrici come fossero vere amiche, disponibile ad autografare le copie dei libri, farsi fotografare e soprattutto ricordarsi di quasi ognuna di loro.
In conclusione le mie aspettative non sono certo state deluse, semmai surclassate.

1 commento:

  1. Lo so...lo so...concordo con te!
    Un bacio mia Prins!

    RispondiElimina